giovedì, Aprile 18, 2024
NEWSSERIE B

SERIE B: LA RIMADESIO TORNA A MANI VUOTE DA PIOMBINO

Trasferta amara per la Rimadesio che sul difficile campo di Piombino subisce un pesante 92-73 per mano della Solbat. Una prestazione quella dei ragazzi di Gallazzi segnata dalle basse percentuali realizzative, soprattutto nei primi 20′, quando i bluarancio costruiscono buoni tiri ma non fanno mai canestro (1/14 da 3 all’intervallo). I problemi di falli dei giocatori interni, con Giarelli, Klanskis e Maspero già a quota due dopo il primo quarto, le numerose palle perse e la vena realizzativa dei padroni di casa, propiziata nella seconda metà di gara da una difesa non all’altezza da parte dei brianzoli, fanno il resto, con Piombino che dilaga nel terzo quarto, dove mette a referto 28 punti mettendo in ghiaccio la gara.

Eppure l’approccio dell’Aurora non era stato negativo. I bluarancio fanno le scelte giuste in attacco ma segnano con il contagocce, mentre difensivamente, almeno nei primi 4′, tengono botta conducendo sul 2-5. La partita cambia quando Berra riesce a riceve con continuità nel cuore dell’area, con i lunghi desiani già con problemi di falli. Il centro argentino mette insieme 8 punti filati che, uniti alle triple di Piccone e Venucci, confezionano il 16-0 che vale il 18-5. Desio è brava a non deragliare e risponde con un parzialino di 0-7 propiziato da Mazzoleni, Baldini e Valsecchi che fissano il 18-12. Al 10′ il tabellone dice 22-16 ma il secondo quarto rispecchia l’andamento del primo, con i brianzoli che faticano oltremodo a trovare il fondo della retina, mentre Piombino punisce a ripetizione dalla lunga distanza. Desio resta attaccata alla partita fino al 30-24 siglato in contropiede da Valsecchi, ma nella parte finale della frazione due triple di Azzaro ed una di Venucci, che poi fa 3/3 in lunetta sul fallo di Tornari, spaccano la partita sul 42-28 della pausa lunga.

Al rientro in campo ci si aspetta una reazione della Rimadesio, ma dopo il canestro iniziale di Sodero (42-30), Berra ed Azzaro riallungano sul 48-30, con Giarelli che prova a scuotere i suoi. Ma difensivamente, come detto in precedenza, i bluarancio non sono sul pezzo e vengono sempre battuti dall’attacco toscano. La partita viene definitivamente segnata dalle tre triple in rapida successione mandate a bersaglio dal duo Piccone-Turel, che mandano i titoli di coda sul 59-38 del 26′. Maspero trova la seconda tripla di serata aurorina (2/17 nei primi 30′) ma alla sirena del terzo quarto il tabellone dice 70-47. Desio risale fino al 70-53 propiziato dalle due triple di Maspero e Tornari che sanno un po’ di beffa, ma Piombino è in pieno controllo trovando punti con continuità da Cappelletti e De Zardo che fissano il 92-73 finale.

La classifica rimane complicata. Le Rimadesio resta in piena zona play out al quartultimo posto a quota 22 punti, preceduta dal binomio Omegna e Cassino a quota 24, che sembrano ormai le due squadre su cui la formazione di Gallazzi deve fare la corsa per evitare i play out. Dopo la pausa del campionato nel prossimo week end per le finali di Coppa Italia, il calendario sabato 23 marzo offre proprio la sfida ad Omegna, vero e proprio spareggio per centrare la salvezza diretta. Desio può solo vincere, magari ribaltando anche la differenza canestri, con i piemontesi che si imposero al PalaDesio 78-83. Si gioca a Gravellona Toce, palla a due alle ore 21.

Golfo Basket Piombino – Rimadesio 92-73 (22-16, 20-12, 28-19, 22-26)

Piombino: Okiljevic 2, Cappelletti 15, Venucci 12, Turel 8, De Zardo 16, Azzaro 10, Longo 4, Spagli 2, D’Antonio, Piccone 8, Berra 15, Almansi. All. Cagnazzo.

Desio: Maspero 11, Giarelli 12, Sodero 6, Mazzoleni 5, Tornari 5, Baldini 5, Klanskis 3, Elli 2, Caglio 9, Valsecchi 15, Fumagalli. All. Gallazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *