SERIE B: VICENZA PASSA AL PALAMORETTO PER 60-61

Una brutta Rimadesio, scarica e con le polveri bagnate, cade a domicilio a fil di sirena per mano di Vicenza, che si impone per 60-61 infliggendo la terza sconfitta consecutiva, quarta nelle ultime cinque gare, alla truppa di Gallazzi. Una partita che entrambe le squadre hanno affrontato in emergenza, che alla fine ha premiato i veneti che hanno avuto più lucidità e voglia di vincere nei momenti cruciali della gara. A Desio, che tira con percentuali gelide da dietro l’arco (2/20 da tre) e dalla linea della carità (10/17), non basta un Mazzoleni da 27 punti, 7 rimbalzi e 4 assist per tornare al successo, perchè nell’ultimo minuto di gara proprio il capitano fa 1/4 in lunetta, dando speranze agli ospiti che con la giocata di Chiucchiaro contro una difesa un po’ troppo tenera sorpassano con 3″ e spiccioli sul cronometro della partita.

Mazzoleni spinge l’Aurora sull’8-5, ma deve uscire dalla partita a causa del secondo fallo ravvisato nei suoi confronti dalla coppia arbitrale dopo nemmeno 5′. Vicenza ne approfitta e con le triple di Ambrosetti e i punti di Brambilla allunga sul 10-15, con i bluarancio che al primo miniriposo tornano sotto sul 15-16 grazie alle giocate di Maspero e Fumagalli. Cucchiaro da dietro l’arco apre la seconda frazione. Desio perde la via del canestro e un’altro dardo da 10 metri sulla sirena dei 24″ del solito Cucchiaro regala la doppia cifra di vantaggio ai suoi sul 19-29. Il rientro di Mazzoleni scuote i brianzoli che si rimettono in partita con la tripla di Maspero ed i punti di un Molteni non al 100% per il 30-33 della pausa lunga.

Al rientro sul parquet la Rimadesio sembra avere un’altra faccia. Mazzoleni e Giarelli propiziano il 6-0 che vale il soprasso. Brambilla con 5 punti filati riporta avanti Vicenza (36-38) e da qui si va avanti punto a punto con continui sorpassi e controsorpassi fino alla sirena del terzo quarto, che premia Desio per 48-47 dopo un canestro di Molteni. Maspero apre da tre punti il quarto finale. Mazzoleni fa 2/2 ai liberi e Fumagalli in penetrazione fissa il 55-47 che sembra indirizzare la gara verso i padroni di casa. Brambilla sblocca i suoi da dietro l’arco, Mazzoleni con una schiacciata in campo aperto ridà ossigeno ai suoi sul 57-52 del 35′ ma la seconda metà del quarto finale risulterà fatale. Zocca con due liberi e la tripla in transizione dopo un banale errore in tap-in di Fioravanti, impatta a quota 59 quando si entra negli ultimi due minuti. Non si segna più da ambo le parti. Mazzoleni si butta dentro e subisce falli che lo mandano in lunetta. Il classe ’98 però nell’ultimo minuto fa 1/4 dando il vantaggio sul 60-59, ma lasciando 20″ ai veneti dopo lo 0/2 per vincere la partita. Cucchiaro si isola ed incredibilmente arriva ad appoggiare al ferro il sorpasso sul 60-61 contro una difesa più che rivedibile con 3″27 da giocare. In uscita dal time-out Fumagalli prende palla ma scivola in penetrazione, fissando il 60-61 finale.

La pausa natalizia non poteva arrivare in momento migliore. Si torna in campo sabato 7 gennaio a Bergamo, palla a due alle ore 20.30

Rimadesio – Pallacanestro Vicenza 60-61 (15-16, 30-33, 48-47)

Desio: Trucchetti ne, Barbieri ne, Tornari, Fioravanti, Fumagalli 11, Giarelli 4, Molteni 10, Colzani ne, Mazzoleni 27, Maspero 8, Basso ne, Colombo ne. All. Gallazzi

Vicenza: Zocca 5, Carr, Cernivani ne, Cucchiaro 14, Massignan ne, Ianuale 9, Bassi 5, Giaquinto, Pendin, Campiello 6, Ambrosetti 12, Brambilla 10. All. Cilio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *